CATALOGO
primadonna

Nell mondo dello spettacolo, la prima donna era la protagonista di un’opera teatrale, e in particolare di un melodramma. La definizione è poi passata a indicare il personaggio principale di uno spettacolo di qualsiasi tipo. Comportarsi come una diva e atteggiarsi a tale, con capricci, pretese, preziosismi e in genere tutti i comportamenti negativi attribuiti ai divi di successo.

image

Eva è il nome che Adamo, primo uomo secondo la Genesi, ha dato alla sua compagna dopo che l’aveva chiamata “donna”. L’etimologia popolare fa derivare Eva da “vivente” o “che suscita la vita”. La prima donna, Eva, venne generata da una costola di Adamo, dopo che egli non aveva trovato nessuno simile a lui tra tutti gli animali.

Esegesi ebraica: Il serpente decise di tentare Eva e non Adamo per la facilità nel convicere le donne e far loro “cambiare idea”. Eva decise che anche Adamo dovesse peccare come lei stessa per il timore che, dopo la sua morte, lui potesse trovare un’altra compagna; invero uno dei motivi per cui Adamo cedette fu il discorso di Eva sull’impossibilità che questo avvenisse dicendo: “se io vivo, vivi anche tu… ma se io muoio tu resterai solo…”, fu per questo che Adamo decise di vivere e morire “assieme” ad Eva.

Margaret Bourke-White (New York, 14 giugno 1904 – Stamford, 27 agosto 1971) è stata una fotografa statunitense. Fu il primo fotografo straniero ad avere il permesso di scattare foto in URSS, la prima donna corrispondente di guerra e la prima donna fotografa per il settimanale Life.

Margaret Bourke-White (New York, 14 giugno 1904 – Stamford, 27 agosto 1971) è stata una fotografa statunitense.
Fu il primo fotografo straniero ad avere il permesso di scattare foto in URSS, la prima donna corrispondente di guerra e la prima donna fotografa per il settimanale Life.

Maria Montessori (Chiaravalle, 31 agosto 1870 – Noordwijk, 6 maggio 1952) è stata una pedagogista, filosofa, medico, scienziata, educatrice e volontaria italiana, ed è stata la prima donna a laurearsi in medicina in Italia.
 Frequentò una scuola tecnica in cui era l’unica ragazza e si iscrisse successivamente alla facoltà di Medicina. I suoi successi scientifici le fecero guadagnare riconoscimenti e borse di studio, portandola a partecipare ad una ricerca sui bambini ritardati con un collega, Giuseppe Montesano, con cui ebbe una relazione ed un figlio, Mario, che partorì di nascosto affidandolo ad una famiglia. Soltanto dopo la morte di sua madre, Maria poté prendere con sé il figlio, facendolo passare per un nipote.  Inventò un nuovo metodo pedagogico che la rese famosa in tutto il mondo e che da lei prenderà il nome. Le sue “Case dei bambini” non erano scuole ma progetti sociali, autentici laboratori del suo metodo. Maria Montessori pubblicò nel 1909 il suo “Metodo”, che ottenne un successo universale. Morì in Olanda nel 1952. Maria Montessori è stata la prima ed unica donna italiana a cui è stata dedicata una banconota: durante gli anni novanta, un suo ritratto è stato presente sulla banconota da 1.000 lire italiane.

Maria Montessori (Chiaravalle, 31 agosto 1870 – Noordwijk, 6 maggio 1952) è stata una pedagogista, filosofa, medico, scienziata, educatrice e volontaria italiana, ed è stata la prima donna a laurearsi in medicina in Italia.

Frequentò una scuola tecnica in cui era l’unica ragazza e si iscrisse successivamente alla facoltà di Medicina. I suoi successi scientifici le fecero guadagnare riconoscimenti e borse di studio, portandola a partecipare ad una ricerca sui bambini ritardati con un collega, Giuseppe Montesano, con cui ebbe una relazione ed un figlio, Mario, che partorì di nascosto affidandolo ad una famiglia. Soltanto dopo la morte di sua madre, Maria poté prendere con sé il figlio, facendolo passare per un nipote.  Inventò un nuovo metodo pedagogico che la rese famosa in tutto il mondo e che da lei prenderà il nome. Le sue “Case dei bambini” non erano scuole ma progetti sociali, autentici laboratori del suo metodo. Maria Montessori pubblicò nel 1909 il suo “Metodo”, che ottenne un successo universale. Morì in Olanda nel 1952. Maria Montessori è stata la prima ed unica donna italiana a cui è stata dedicata una banconota: durante gli anni novanta, un suo ritratto è stato presente sulla banconota da 1.000 lire italiane.

Jacqueline “Jackie” Cochran (Muscogee, 11 maggio 1906 – Indio, 9 agosto 1980) è stata un’aviatrice statunitense, pioniera del volo femminile, prima donna a superare il muro del suono.
Considerata da molti la più grande aviatrice della storia, detiene molti primati a livello femminile:
prima donna militare a pilotare un bombardiere durante un conflitto, nel 1941 durante la seconda guerra mondiale
prima donna ad avere pilotato un aereo a reazione, attraversando l’Oceano Atlantico nel 1953
prima donna ad avere infranto la barriera del suono, il 18 maggio 1953, e prima ad avere volato a una velocità di Mach 2.

Jacqueline “Jackie” Cochran (Muscogee, 11 maggio 1906 – Indio, 9 agosto 1980) è stata un’aviatrice statunitense, pioniera del volo femminile, prima donna a superare il muro del suono.

Considerata da molti la più grande aviatrice della storia, detiene molti primati a livello femminile:

  • prima donna militare a pilotare un bombardiere durante un conflitto, nel 1941 durante la seconda guerra mondiale
  • prima donna ad avere pilotato un aereo a reazione, attraversando l’Oceano Atlantico nel 1953
  • prima donna ad avere infranto la barriera del suono, il 18 maggio 1953, e prima ad avere volato a una velocità di Mach 2.
Alexandra David-Neel in Tibet 1933.
Alexandra David-Néel (Saint-Mandé, 24 ottobre 1868 – Digne, 8 settembre 1969), è stata una scrittrice ed esploratrice francese.
Nota soprattutto per essere stata la prima donna occidentale a giungere a Lhasa nel 1924, città vietata agli stranieri all’epoca, dopo otto lunghi mesi di marcia partendo dalla Mongolia e attraversando il Tibet. Nella sua lunga carriera di esploratrice, fotografa, orientalista e antropologa scrisse oltre di trenta libri di viaggi e alcuni testi sul Buddhismo. Morì a cento anni in Provenza.

Alexandra David-Neel in Tibet 1933.

Alexandra David-Néel (Saint-Mandé, 24 ottobre 1868 – Digne, 8 settembre 1969), è stata una scrittrice ed esploratrice francese.

Nota soprattutto per essere stata la prima donna occidentale a giungere a Lhasa nel 1924, città vietata agli stranieri all’epoca, dopo otto lunghi mesi di marcia partendo dalla Mongolia e attraversando il Tibet. Nella sua lunga carriera di esploratrice, fotografa, orientalista e antropologa scrisse oltre di trenta libri di viaggi e alcuni testi sul Buddhismo. Morì a cento anni in Provenza.

Selma Ottilia Lovisa Lagerlöf (Mårbacka, 20 novembre 1858 – Mårbacka, 16 marzo 1940) è stata una scrittrice svedese, autrice di numerosi romanzi e racconti basati sulla vita svedese del passato. La sua opera principale è La saga di Gösta Berling. Selma Lagerlöf fu la prima donna a vincere nel 1909 il premio Nobel per la letteratura.

Selma Ottilia Lovisa Lagerlöf (Mårbacka, 20 novembre 1858 – Mårbacka, 16 marzo 1940) è stata una scrittrice svedese, autrice di numerosi romanzi e racconti basati sulla vita svedese del passato. La sua opera principale è La saga di Gösta Berling. Selma Lagerlöf fu la prima donna a vincere nel 1909 il premio Nobel per la letteratura.

Valentina Vladimirovna Tereškova ( Валентина Владимировна Терешкова); Bol’šoe Maslennikovo, 6 marzo 1937) è una ex cosmonauta e politica sovietica, prima donna nello spazio nel 1963.

Valentina Vladimirovna Tereškova ( Валентина Владимировна Терешкова); Bol’šoe Maslennikovo, 6 marzo 1937) è una ex cosmonauta e politica sovietica, prima donna nello spazio nel 1963.

Nilde Iotti, all’anagrafe Leonilde Jotti (Reggio nell’Emilia, 10 aprile 1920 – Poli, 4 dicembre 1999), è stata una politica italiana, prima donna a ricoprire la carica di Presidente della Camera dei deputati, nonché prima donna nella storia d’Italia a ricoprire una delle cinque più alte cariche dello Stato. Occupò lo scranno più alto di Montecitorio per tre legislature, dal 1979 al 1992, conseguendo un primato finora incontrastato nell’Italia repubblicana.

Nilde Iotti, all’anagrafe Leonilde Jotti (Reggio nell’Emilia, 10 aprile 1920 – Poli, 4 dicembre 1999), è stata una politica italiana, prima donna a ricoprire la carica di Presidente della Camera dei deputati, nonché prima donna nella storia d’Italia a ricoprire una delle cinque più alte cariche dello Stato. Occupò lo scranno più alto di Montecitorio per tre legislature, dal 1979 al 1992, conseguendo un primato finora incontrastato nell’Italia repubblicana.

Maria Skłodowska, meglio nota come Marie Curie (Varsavia, 7 novembre 1867 – Passy, 4 luglio 1934), è stata una chimica e fisica polacca naturalizzata russa e in seguito francese.
Nel 1903 fu insignita del premio Nobel per la fisica (assieme al marito Pierre Curie e ad Antoine Henri Becquerel) “per i loro studi sulle radiazioni" e, nel 1911, del premio Nobel per la chimica per la sua "scoperta del radio e del polonio”. Marie Curie è stata la prima ed unica donna tra i quattro vincitori di più di un Nobel e, insieme a Linus Pauling, l’unica ad averlo vinto in due aree distinte.

Maria Skłodowska, meglio nota come Marie Curie (Varsavia, 7 novembre 1867 – Passy, 4 luglio 1934), è stata una chimica e fisica polacca naturalizzata russa e in seguito francese.

Nel 1903 fu insignita del premio Nobel per la fisica (assieme al marito Pierre Curie e ad Antoine Henri Becquerel) “per i loro studi sulle radiazioni" e, nel 1911, del premio Nobel per la chimica per la sua "scoperta del radio e del polonio”. Marie Curie è stata la prima ed unica donna tra i quattro vincitori di più di un Nobel e, insieme a Linus Pauling, l’unica ad averlo vinto in due aree distinte.

Amelia Mary Earhart (Atchison, 24 luglio 1897 – Oceano Pacifico, 2 luglio 1937 è stata un’aviatrice statunitense.Nell’aprile del 1928, il capitano Hilton H. Railey le propone di essere la prima donna ad attraversare l’Atlantico e il 17 giugno, dopo diversi rinvii dovuti alle brutte condizioni del tempo, decollano con Amelia Earhart il pilota Stultz e il co-pilota e meccanico Gordon, a bordo di un Fokker F.VII, chiamato Friendship (amicizia). L’8 aprile 1931, pilotando un autogiro Pitcairn PCA-2, stabilisce il record mondiale di altitudine, raggiungendo i 18 415 piedi (5 613 metri)

Amelia Mary Earhart (Atchison, 24 luglio 1897 – Oceano Pacifico, 2 luglio 1937 è stata un’aviatrice statunitense.Nell’aprile del 1928, il capitano Hilton H. Railey le propone di essere la prima donna ad attraversare l’Atlantico e il 17 giugno, dopo diversi rinvii dovuti alle brutte condizioni del tempo, decollano con Amelia Earhart il pilota Stultz e il co-pilota e meccanico Gordon, a bordo di un Fokker F.VII, chiamato Friendship (amicizia). L’8 aprile 1931, pilotando un autogiro Pitcairn PCA-2, stabilisce il record mondiale di altitudine, raggiungendo i 18 415 piedi (5 613 metri)